Sciamanesimo: primi esperimenti

Una delle prime forme di religione, la cultura più antica che ha mantenuto le sue tradizioni tra alcuni popoli fino ai giorni nostri, per qualche motivo è diventata popolare per qualche motivo che mai. Cosa c’è e come praticare lo sciamanesimo? I nostri colleghi francesi lo dicono.

Nel nostro mondo civile di libri e seminari sullo sciamanesimo, sempre di più. Gli psicoterapeuti americani ed europei imparano questo antico metodo di trattamento del corpo e dell’anima. Offriamo quattro esercizi che aiuteranno a stabilire una connessione con il mondo degli spiriti della natura.

Accedere alle risorse del tuo inconscio

L’essenza di tutte le pratiche sciamaniche è quella di cambiare lo stato di coscienza per fare un viaggio attraverso il mondo degli spiriti per ottenere guarigione, forza e istruzioni. Negli aborigeni australiani, gli indiani americani, gli abitanti dell’Amazzonia, dei mongoli e dei popoli dello sciamano della Siberia, questo è sia un mentore spirituale, uno psicoterapeuta e un legame tra comunità e spiriti. Entrando in una trance sotto l’influenza della danza, della musica o dell’uso di piante psicotropiche, entra in dialogo con spiriti amichevoli al fine di trattare fisicamente e mentalmente i membri della sua comunità. Le pratiche sciamaniche non sono solo oggetto di ricerca degli antropologi;Attirano sempre più residenti nei paesi occidentali. Secondo lo psicoanalista Bernan-Eli Torzeman, questo nuovo aumento dell’interesse per essi è spiegato dal crescente riconoscimento delle tecniche di guarigione olistica.

I cambiamenti di coscienza mutati sono il modo più veloce per ottenere l’accesso a quelle risorse di cui non siamo a conoscenza

Negli Stati Uniti, due dozzine di ospedali hanno scoperto i centri di medicina complementare, in cui vengono utilizzati metodi basati su pratiche sciamaniche. In Francia, i medici che lavorano con uno stato di coscienza alterato (ad esempio l’ipnosi) conducono ricerche in questa direzione da dieci anni ormai. Quindi, il dott. Gerard Vigneron, che pratichi l’ipnosi per più di trent’anni, ha già acquisito una solida esperienza nello sciamanesimo e afferma che i cambiamenti di coscienza sono sempre più usati dalla medicina occidentale, perché “sono un modo per guadagnare rapidamente Accesso alle nostre risorse, che non ci rendiamo ancora conto “. A suo avviso, lo sciamanesimo arricchisce significativamente la sfera della psicoterapia, portando ad esso una visione spirituale dell’assistenza terapeutica.

Ripristina la connessione con le forze della natura

Lo psicoanalista Bernan-Eli Torzeman è convinto che gli spiriti di Freud e sanitari non siano così incompatibili: “Entrambi questi percorsi danno la preferenza alle conoscenze ricevute prima della conoscenza. Lavoro con la memoria, con i miei antenati. Accendo una candela, la cui luce e la cui presenza ipnotica portano un altro discorso in superficie, un’altra coscienza. Ho condotto una pratica psicoanalitica per 30 anni;Dato che mi sono permesso di usare la mia esperienza di sciamano, i miei corsi di analisi sono diventati più brevi, come se il tempo fosse ridotto a metà!”

Un buon sciamano è un terapista che sa come mandare il suo paziente come viaggio, ma sa come riportarlo nel porto giusto

Tuttavia, Bernard Eli Torzeman ricorda la necessità di stare attento: “Ho dovuto prendere troppi pazienti in uno stato di decompensa dopo qualche seminario, quindi ripeto che un buon sciamano è un terapeuta che sa come inviare il suo paziente come viaggio, ma sa come e riportarlo nella porta giusta “.

Siamo malati se siamo strappati dal nostro ambiente. Le tecniche di sciamanesimo ci aiutano a trovare il nostro posto attuale in natura e spazio. Ecco perché seduce sempre più cittadini. Lo sciamanesimo parla anche con noi del tempo in cui una persona si sentiva in simbiosi con la natura.

È proprio questa energia che Bernard Eli Torzeman cerca di trovarsi e trasmettere ai suoi pazienti: “Attraverso il ripristino della comunicazione con la Terra, ho ripristinato la connessione con me stesso, al di là della sfaccettatura dell’ego e delle maschere sociali”. Ricorda che lo sciamanesimo è principalmente uno strumento per riprendere la forza, come dicono gli sciamani. Una forza che nessuno ha il diritto di selezionare o applicare a un’altra persona. Altrimenti sarà una violazione delle leggi dell’universo.

Diversi esercizi sciamanici sicuri che consentono di guardare oltre i limiti del solito mondo.

Esercizi:

1. Versare la madre terra e padre il cielo

Bersaglio: stabilire una connessione con la terra e il paradiso per ottenere una ricarica fisica e mentale. Questa pratica è raccomandata in caso di surriscaldamento mentale;Ti permette di aggravare i sentimenti e aprire lo spirito e il cuore.

Pratica: Prepara diverse pietre, una candela, abbina e un piatto di terra o sabbia se sei nella stanza. In un posto calmo, piega le pietre con una diapositiva in modo che rappresentino la terra (il tuo design dovrebbe consentire di installare una candela nel mezzo). Agire lentamente e solenne. Immagina il globo, la natura, senti la loro bellezza. Metti la candela al centro delle pietre e accendila. Il fuoco rappresenta il cielo padre. Visualizzalo, la sua luce, le nuvole, le sue vasche. Siediti davanti a questo altare e rivolgiti ai tuoi parenti sacri. Inizia ringraziandoli per i loro doni e poi parla con loro senza nasconderli, contattali con tutte le richieste che lo considererai necessario e grazie di nuovo. Spegnere la candela con le parole: “In nome di tutti i miei parenti, tutta l’umanità”. Metti le mani sulle pietre e invia pensieri sull’amore e sulla pace.

2. Scopri il tuo animale totem

Bersaglio: per incontrare il tuo santo Spirito nel mondo degli animali per rafforzare la fiducia in se stessi. Esercitati in tali momenti in cui ti senti vulnerabile quando devi accettare una chiamata o superare il test.

Pratica: Prepara una candela, una sciarpa e, idealmente, un CD con una registrazione di batteria sciamanica. In una stanza buia, accendi una candela e portala come un’offerta, in sette direzioni (cielo, terra, est, sud, nord, ovest e centro);Quindi delinea un cerchio invisibile intorno a te. Sdraiati, chiudi gli occhi con un fazzoletto, rilassati, respira qualche minuto con il petto pieno. Quindi visualizza la grotta (buco) in cui scivolerai per entrare nel regno animale. Vai mentalmente e chiedi al tuo spirito vivente di apparire. Non appena appare (accettalo, chiunque sia, anche con una formica, persino un coccodrillo!), fai una domanda su di te (i miei difetti, i miei talenti) o sul modo per risolvere qualche problema e accettare la sua risposta. Ringrazialo, poi torna al tuo corpo e alla tua stanza. Quindi ringrazia le sette direzioni, strofina la tua cerchia e spegne la candela.

3. Bevi una luce solare

Bersaglio: Ripristina la tua energia vitale, assorbendo la luce solare. Pratica quando ti senti fisicamente esausto, emotivamente spremuto o caduto nello spirito. La performance regolare di questo esercizio porta la pace mentale e la gioia della vita.

Pratica: Al tramonto del giorno, in natura o di fronte al paesaggio, che ti ispira e pace, gira il viso verso il sole. La posizione è in piedi, le gambe sono leggermente posizionate, le braccia sono abbassate lungo il corpo, gli occhi sono chiusi a metà;Immagina come una luce solare ti tocca le labbra. Bevilo, sentendolo come un prezioso elisir che ti riempie di energia. Traccia il suo percorso attraverso il tuo corpo (parti del corpo, organi, sangue, cellule) e senti il ​​suo effetto di vita. Puoi ripetere il mantra di tua scelta (ad esempio: “Sono pacificato e di nuovo pieno di vitalità”).

4. A piedi da approfondimento

Bersaglio: Trova le risposte e ricevi consigli, presentarti in uno stato di ricettività mentre cammini. Questa versione moderna della ricerca di intuizioni esistenti tra gli indiani americani può essere praticata in natura, ma è possibile in città e persino nel tuo appartamento.

Pratica: Prepara un foglio di carta e una matita. Formula chiaramente la tua richiesta e scrivila. Rilassati e concentrati sulla tua richiesta, ripeterlo per sentirlo. Quindi portalo come regalo all’universo: immagina di scriverlo su un palloncino pieno di elio, quindi lascia andare la palla e vedi come sorge. Quindi inizia a camminare lentamente, come se nuotare. Lascia che il

tuo passo ti dirigi. Entrando in questo stato di suscettibilità, “Imposta le tue antenne”: presta attenzione a ciò che sta accadendo intorno a te mentre cammini – a dipinti, suoni, odori – e al fatto che dentro di te sono pensieri, ricordi, parole. La risposta può essere data a te attraverso un segno esterno (ad esempio, il segno “a vomite” acquisisce improvvisamente un significato per te) o attraverso la fiducia che cresce in te ed è approvato come prova (“devi abbandonare questa proposta!”). Quindi esprimi la tua gratitudine – grazie all’universo e te stesso.

Tags: No tags

Add a Comment

Your email address will not be published. Required fields are marked *